Ventilazione commerciale

LGF

Preferiti

Modalità “Multi-Ventilazione”

Tramite comando remoto PZ-60DR è possibile selezionare 9 diverse combinazioni di velocità dei ventilatori dell’aria di mandata e di ripresa a seconda delle necessità e della richiesta dell’ambiente.

Nota: l’impostazione di fabbrica è a flussi bilanciati in configurazione High / High.

Filtrazione spinta

LGF-100GX-E, essendo dotato di due filtri ad alta efficienza di categoria F7 rispettivamente sulla ripresa dell’aria esterna e su quella dell’aria ambiente, si ritrova ad essere applicabile a tutte le tipologie di edifici indicati nelle più recenti normative sulla ventilazione e sui ricambi d’aria.

Elevata pressione statica utile

Mediante la selezione della modalità di velocità del ventilatore “Extra high” è possibile ottenere una pressione statica utile fino a 200 Pa per applicazioni che richiedono elevate lunghezze dei canali aeraulici.

Conformi alla direttiva ErP lotto 11

In data 01 Gennaio 2015, il regolamento (UE) 327/2011 entrerà in vigore e costituirà il recepimento delle condizioni indicate nella direttiva ErP 2009/125 al fine di promuovere una progettazione ecocompatibile dei prodotti che utilizzano energia e di ridurre le emissioni di CO2 e il consumo di energia del 20% entro il 2020.

Tutti i ventilatori dotati di motori con potenza elettrica di ingresso compresa tra 125 W e 500 kW rientrano nell’ambito di applicazione del regolamento.

Il recuperatore entalpico Lossnay a basamento di Mitsubishi Electric LGF-100GX-E risulta conforme a tale direttiva.

L’Unione Europea ha stabilito degli obiettivi molto impegnativi per la salvaguardia dell’ambiente da raggiungere entro il 2020.

Tali obiettivi vengono definiti con il nome generico di “Pacchetto 20/20/20” che indica un aumento del 20% dell’uso di energie rinnovabili rispetto al 1990 e la riduzione contemporanea del consumo di energia primaria e di emissioni di CO2 del 20%.

Documentazione