Abitare innovativo

Vitruvio 4.0

La città nuova e del riuso

All'architettura della città, in questo millennio, è chiesto di trovare soluzioni a problemi, che traducono in modi nuovi i parametri vitruviani: solidità, utilità, bellezza.

Oggi, come allora, la solidità deve fare i conti con la natura. Per lungo tempo l'abbiamo dimenticato finché cambiamenti climatici, consumo del suolo, inquinamento, terremoti e inondazioni ci hanno ricordato che il modello urbano del '900 aggrava i problemi ambientali, senza rispondere ai nuovi bisogni dell’abitare.

Così, anche l'"Utilitas" di Vitruvio appare differente: liquidità ed evoluzione delle funzioni, co-housing e co-working, industria 4.0 ci impongono progetti diversificati.

La bellezza sta nell’arte di chi progetta, ma deve confrontarsi con ambiente, limiti delle risorse naturali ed economiche, riuso dei materiali.

In vista di una rigenerazione urbana sostenibile, incontriamo e interroghiamo coloro che, in campi diversi, provano a rielaborare i paradigmi: architetti, committenti, amministratori ed imprese devono ascoltarli per disegnare la città futura.

RSVP: nicpr@nicpr.it
info: Nic 02-36535859